Home » Giardino Botanico Caplez

Giardino Botanico Caplez

EventiVal Tidone

Anche quest’anno l’associazione “Fai Giovani Emilia-Romagna”organizza la quinta edizione di “Giardini Aperti”,che vedrà protagonisti diversi spazi verdi emiliani tra cui anche il Giardino botanico Caplez di Alta Valtidone (frazione Stadera, Cappelluzzo) che sarà visitabile a tutti nella giornata di domenica 21 maggio.

Il Giardino Botanico Caplez è un grazioso connubio tra botanica ed estetica adagiato armoniosamente tra le colline dell’Alta Val Tidone; un luogo unico, risultato di un interesse divenuto passione del proprietario, che a partire dagli anni ’80 del secolo scorso ha portato, anno dopo anno, alla creazione, sviluppo ed ampliamento dello spettacolo di biodiversità che oggi accoglie il visitatore. Qui si possono osservare ed imparare a riconoscere sia essenze vegetali provenienti da tutto il mondo sia piante endemiche, alpine ed in via d’estinzione. Il tutto in un’atmosfera di pace e tranquillità attorniati dai paesaggi della collina piacentina, dove la natura ci accoglie con la sua musica, i suoi colori, i suoi profumi e i suoi sapori: un’esperienza sensoriale immersi nella biodiversità.

Dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00. Ultima visita della mattina ore 13.00, ultima visita del pomeriggio ore 18.00. Visite ogni  30 minuti circa.  Si consiglia di raggiungere il Mulino del Lentino, all’indirizzo: Località Lentino, 29031 Nibbiano. Per informazioni: piacenza@faigiovani.fondoambiente.it

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbero interessare anche

Data

Orario

10:00
Dopo una breve pausa in occasione delle festività, ritorna il progetto “Informare, socializzare, ridere: un percorso per contrastare la solitudine …

Data

Il festival cinematografico tratterà di cinema, cultura, filosofia e può contare su un Comitato Scientifico composto da persone di …

Data

Da domenica 11 Febbraio fino all’11 maggio nelle sale del centro culturale ‘Villa Soragna’ di Collecchio che, per l’occasione, esalta …
Precedente
Successivo